Torta di carote dalla frontiera (post che traslocano #2)

IMG_20150201_185122 

Continuo con i post che sto ereditando dal blog in chiusura: non posso nemmeno pensare di lasciar andare sprecate queste ricette che continuo a fare e rifare con soddisfazione! Le mie colleghe mi hanno più volte richiesto le ricette dei dolci che ogni tanto porto in ufficio: oggi tocca a questa delizia di carote e cannella!

E' stato per il mio compleanno dello scorso autunno, credo, che la mia amica Alessia ha deciso di regalarmi uno dei bellissimi libri di cucina di The Pioneer Woman. Ammetto di non avere ancora avuto modo di sperimentare molte delle ricette, ma una sono corsa a provarla: la carrot cake.

Dovete sapere che io AMO la carrot cake, ma i miei precedenti esperimenti culinari in tale direzione sono stati dei sonori fallimenti: dal mio forno sono uscite cose che non erano nemmeno riconoscibili come sostanze commestibili. Davvero, erano tremende al limite del comico!
Per cui quando mi son trovata tra le mani la sua ricetta per questo dolce, ho deciso istantaneamente di provare a farla!

In una ciotola unisco :
  • 400g zucchero
  • 185g olio di semi

Incorporo ora:
  •  4 uova

A parte mescolo in una ciotola:
  • 280g farina
  • 2 g sale
  • 1 bustina di lievito
  •  cannella (qb: per me TANTA)

Unisco il composto liquido e quello secco, ed in ultimo ci amalgamo:
  •  4/6 carote tritate
  •  noci tritate 100g (facoltative, ma la texture ci sta bene)

Cuocio in una teglia a 170/180°c per circa 40 minuti - controllatela perchè dipende dalla dimensione della teglia: più è alta e stretta (come questa tonda da 24cm nelle foto) più ci mette a cuocere il centro. In una teglia larga da lasagna in cui l'impasto si spande più sottile ci vuole meno tempo: voi controllate sempre con il famoso stecchino che deve uscire pulito, ma non secco.

IMG_20150203_111745

La torta di suo chiama un cream cheese frosting: è il suo perfetto complemento, quell'aggiunta che la fa passare da "buona" a "ohmammasantachedelizianevoglioancooooora!!!"... per cui se potete aggiungetecelo. Non vi do una ricetta perchè il mio frosting nasce sempre ad occhio, lanciando assieme cream cheese, zucchero a velo, vaniglia, burro.... ma google è un vostro amico. Fidatevi di google: pare che la ricetta di Buddy Valastro non sia male.

Ci sono situazioni dove però il frosting è d'intralcio: per esempio quando porto questa torta in ufficio, cotta bassa in teglia rettangolare e tagliata a quadrotti, non ce lo aggiungo per non impiastricciare i colleghi. In tal caso aggiungo (forse) una spolverata di zucchero - ma anche così com'è, non ne sono mai rimaste più di qualche briciola!

IMG_20150203_111756

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails