Crostata di uva bianca, uva fragola e rosmarino

DSCF1042

Inizio dalla confessione: ho una memoria molto vaga di questo dolce perchè l'ho fatto troppo, troppissimo tempo fa, e pure senza ricetta... insomma, di base so solo che era molto buono, ma se pure io mi mettessi a rifarlo, dovrei tirare a indovinare! Però ne varrebbe la pena, ve lo giuro, perchè era proprio buona!

DSCF1037

In origine più che una crostata doveva essere un clafoutis - un dolce ben più morbido che però mi son resa conto di non poter fare finchè non mi procurerò una teglia adatta... indi, la necessità di fornire di "struttura" questa torta, per poterla adagiare (e soprattutto prelevare) nella teglia ad anello che cuoce la maggior parte dei miei esperimenti. In più, avevo giusto una frolla pronta che si avvicinava alla scadenza... quale occasione migliore per cogliere i proverbiali due piccioni con una fava? Torta rivestita e pasta consumata, olè!

DSCF1040

Poi l'uva.... bianca (ottima) e fragola (meravigliosa. devo rifare questo dolce tutto d'uva fragola.... hmmm che spettacolo sarebbe!) sul fondo di pasta, e una pastella di uova, latte, farina e zucchero dosati assolutamente a casaccio, e mescolati a parecchio rosmarino fresco tritato grossolanamente (in diretta dalla pianta in giardiono!). Verso la pastella, cospargo ancora di zucchero per far crosticina, e via in forno finchè la pastella è cotta e l'uva inizia a colorire... e poi a fatica abbiamo aspettato che raffreddasse, temendo di ustionarci con i chicchi d'uva caldi come gocce di lava....

DSCF1041

Ma ne è valsa la pena, perchè ne è venuto fuori un dolce leggero e profumato - chi l'avrebbe detto che il rosmarino si sposasse così bene con l'uva! - non troppo dolce e per nulla pesante... buonissimo e da rifare!!

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails