Sushi senza pesce crudo e semi-vegetariano...

CIMG5462

Oh yes, ci risiamo... e questa volta con una vagonata di foto per un passo a passo della preparazione del mio "sushi" tra virgolette, che è la mia versione casalinga dei mitici rolls giapponesi... per ora senza ombra di pesce crudo! Del pesce c'è, ma cotto e inscatolato (tonno e sgombro) e varia verdura, a partire da un'originale (il sushi con il cetriolo, che ordino sempre al ristorante e si chiama kappa maki) e una versione multiverdura inventata. Iniziamo?
Allora... fondamentale il riso! Io così per non sbalgiare, ne ho trovato uno che vendono apposta per fare il sushi (la marca - che non vedete - è di una grande catena di supermercati) e seguo religiosamente le istruzioni stampate sulla confezione:

CIMG5408

Le suddette istruzioni dicono:
"Lavare il riso in acqua fredda, continuando a cambiare l'acqua finchè quest'ultima non risulta chiara. Lasciatelo a bagno per 15 minuti, dopodichè scolatelo con cura e lasciatelo riposare per altri 10 minuti.
Mettete il riso in una pentola con una dose d'acqua pari al suo peso, e fatelo cuocere a fuoco alto finchè l'acqua non bolle. Al bollore abbassate la fiamma e cuocetelo per 10-15 minuti. Toglietelo dal fuoco e fatelo riposare per 15 minuti, coperto."

Okay, niente panico, sembra più una seccatura di quanto non sia. E una volta pronto il riso il peggio è fatto. Mentre il riso riposa, preparo una bella ciotolona ampia in cui poi lo metterò, e nella foto qui sotto vedete una paletta di legno che vendono come apposta per il sushi, per mescolarlo nelle fasi successive... prima di comprarla però ho usato normalissimi cucchiai di legno senza problemi!

CIMG5417

Sempre mentre il riso riposa, preparo anche l'aceto: mezzo bicchiere, con un paio di cucchiai di zucchero e un cucchiaino di sale:

CIMG5420

CIMG5423

Metto aceto zucchero e sale in un pentolino a scaldare, finchè non sia tutto ben dissolto nell'aceto, e quando finalmente il riso ha finito il suo riposino, trasferisco il riso dalla pentola alla mia ciotolona, ci verso su la mistura di aceto...

CIMG5428

e inizio a mescolare e rimescolare con pazienza, prima per distribuirlo bene, e poi continuando a mescolare sventolando con un ventaglio per facilitare l'evaporazione dell'aceto finchè il riso non è più acquoaso, ma inizia a essere bello appiccicoso...

CIMG5430

a quel punto metto da parte la mia ciotolona, coprendola con un telo umido, finchè il riso non è perfettamente freddo. (di solito preparo il riso con parecchie ore di anticipo e lo lascio a raffreddare finchè non mi serve)

Quando viene il momento di utilizzarlo, la prima cosa che mi preparo perchè è fondamentale è... una bella ciotola piena d'acqua, che mi servirà per pulire mani e coltelli tra una manipolazione e l'altra, per non rimanere intrappolata nell'appicicaticcio del riso...

CIMG5437

Altro atrezzo da sushi è lo stuoino con cui ci si aiuta nel processo di arrotolamento.. questo viene dallo stesso kit in cui c'era la paletta di legno, ma avevo delle tovagliette all'americana uguali uguali e in passato le ho pure usate, foderandole di pellicalo trasparente...
Qui vedete l'alga, che personalmente preferisco ritagliare perchè mi sembra che con un foglio d'alga intero mi venga un rotolo troppo grande o troppo "algoso"... tanto poi le striscette che taglio via le riciclo (con quel che costano, non si butta via niente!)...

CIMG5434

Metto lo strato più liscio verso il basso, e bagno la superficie con un pò d'acqua; poi molto velocemente (se no l'alga si arricia e arrotola su sè stessa) stendo un sottile strato di riso, aiutandomi con le mani accuratamente inumidite. Lascio dello spazio vuoto lungo un lato, che mi servirà poi per facilitare la chiusura del rotolino...

CIMG5438

Un'inciso: in queste foto dalla luce assurda vedete la pellicola trasparente sotto all'alga, perchè le prime volte mi aiutava un pò a tenere insieme il tutto (e nel dubbio che le mie tovagliette all'americana non fossero food-safe, almeno ero tranquilla!)... ma poi facendoci la mano ho visto che se ne può fare tranquillamente a meno!
Inizio a riempire... la traccia verdolina in altro è un pò di wasabi spalmato sul riso, e sotto ci sono delle sottili strisce di cetriolo per fare i miei adorati kappa maki... Nota: metto il ripieno dal lato opposto rispetto alla parte in cui ho lasciato dell'alga senza riso, perchè...

CIMG5440

... quando poi viene il momento di arrotolare, inizio ad arrotolare dal lato del ripieno, aiutandomi con la stuoietta di bambù (e scostando il la pellicola trasparente perchè non entri dentro al rotolo, nel caso la stiate usando)

CIMG5443

Arrotolo arrotolo arrotolo fino a che la parte di alga "nuda", un pò inumidita, va ad incollarsi sull'alga  esterna del rotolino, sigillando il nostro primo roll!

CIMG5445

CIMG5454

Se c'è la pellicola già intorno... bene;  se no trasferisco il mio rotolino su un pò di pellicola, lo arrotolo su come un salame e metto da parte (io spesso in frigo) a compattarsi finchè non ho finito di fare i rotolini e sono pronta al taglio.

CIMG5446

I ripieni del sushi vanno un pò a fantasia... ad oggi non mi sono ancora sentita di mettermi in ballo con il pesce crudo (quello lo lascio ai ristoratori!) per cui possibili ripieni finora hanno visto...

-cetriolo e un filo di wasabi
-avocado, tonno (sott'olio o al naturale, ben scolati) e philadelphia
-avocado, cetriolo e carota (con o senza phialadelphia)
-filetto di sgombro sott'olio, cetriolo e philadelphia
-frittatina con salsa di soya e avocado

prossimi futuri ripieni includeranno anche delle zucchine (provate in un ristorante, ci stanno bene!)... e chissà che altro!

Comunque veniamo al taglio... qui sto usando il mio beneamato coltello di ceramica, ma un coltello molto ben affilato va benissimo... la cosa fondamentale è ripulirlo bene dai residui di riso dopo ogni singolo taglio!

CIMG5460

Da ogni rotolino ricavo 5 o 6 pezzetti... e li accomodo in verticale su un piatto. Questa la visione d'insieme:

CIMG5461

Avocado, cetriolo, philadelphia e carote:

CIMG5464

Sgombro con avocado (sinistra in basso) e con cetriolo (destra in basso)

CIMG5469

Tonno avocado e philadelphia

CIMG5467

Non sarà la ricetta originale per l'assenza di pesce crudo... ma mi diverto sempre un sacco a farlo e mi piace mangiarlo! E voglio continuare a sperimentare... altre versioni ancora più verdurose in arrivo!

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails