Sfida con un mio brutto ricordo: oggi il pane lo faccio io!

In preda a quello che posso solo considerare un raptus di follia, un paio di giorni fa ho acceso il forno anche se fuori c'erano un milione di gradi e ho iniziato a sfornare... torta... plumcake... e pane. Saltiamo la parte in cui mi dico completamente matta per essermi messa a lavorare con il forno con il caldo che faceva.... mi sto ancora chiedendo come mi è venuto in mente di ri-cimentarmi con il pane, che considero un mio incubo ricorrente da quando il mio primo (ed ultimo!) tentativo fino ad allora ha prodotto non una bella pagnotta fragrante, ma una lastra di marmo adatta (forse) a ricevere le martellate di uno scultore, ma sicuramente non degna di considerarsi edibile. Non sto scherzando, un disastro bello e buono che mi ha fatto urlare "io le cose lievitate non le so fare!"... però non è vero, le torte mi lievitano... insomma, pra da questo già citato impeto di follia ho deciso di riprovarci!

CIMG4206

Anche perchè, diciamocelo, il pane - quello buono - mi piace un sacco, e se tante cose riesco a farmele in casa con molta soddisfazione, perchè non anche lui? Dopotutto il disastro marmoreo di cui sopra risale alle elementari o giù di lì, e mi piace pensare che le mie capacità in cucina siano migliorate da allora!!!!
Ho cercato un paio di ricette, consigli sulla lievitazione e quant'altro su internet come al solito, e alla fine ho deciso di... andare a casaccio anche stavolta!
Decido per un pane mezzzo bianco/mezzo integrale con qualche aggiunta....

CIMG4135

Ho usato:

250 gr di farina bianca
250 gr di farina pane nero
1 bustina di lievito per pani/pizze
2 cucchiai di zucchero
1 cucchiaino di sale
semi di girasole
semi di sesamo
acqua qb

Misuro farine lievito zucchero e sale:


CIMG4136

Aggiungo acqua un pò alla volta finchè non ottengo un bell'impasto elastico e non troppo appiccicoso - successive spolverate di farina bianca saranno necessarie a districare le mie mani e il tavolo. Quando mi sembra ben lavorato, aggiungo i semi (che non volevo picchiare troppo nella lavorazione, pe rnon rischiare di romperli del tutto) - girasole e sesamo, per la quantità vado assolutamente ad occhio.

CIMG4140

Alla fine metto la mia bella palla di impasto in una ciotola che ho unto e "infarinato" di polenta. Coperto con uno strofinaccio, lievita un paio d'ore...

CIMG4144

Passate le due ore, affronto l'impasto ora gonfio e arioso, e lo lavoro un pò - non tantissimo, cinque minuti al massimo ma forse meno - poi lo arrotolo un pò su se stesso a formare un salsicciotto lungo che dispongo su una teglia unta e "impolentata" (termine assolutamente inventato, per dire che l'ho infarinata con la polenta); faccio qualche taglio obliquo stile baguette, spolvero di sale, polenta e semi di sesamo, e poi volevo infornare....

CIMG4162

...ma avevo la Tarte Tatin in forno per cui il pagnottello è stato almeno un 15-20 minuti a ri-lievitare in attesa che si liberasse il forno! Poi dentro, il forno era alto, forse anche 200°, e i tempi non saprei... l'ho tirato fuori quando aveva un bell'aspetto e a bussarci sopra faceva un rumore da scatola vuota (stavo per fare un paragone col rumore degli scarponcini dei pattini da ghiaccio, ma non saprei quanti conoscono il rumore di un pattino di pelle bello duro, e comunque paragonare il mio pane a uno stivale non mi sembra molto appetitoso!).
Una volta sfornato ci ho sato una bella spennellata di olio extra vergine di oliva... non so perchè, fondamentalmente per fare scena! Però non ci sta male!

CIMG4195

CIMG4192

Ora, la mia bella pagnotta aveva un bell'aspetto, ma sarebbe risultata commestibile??? O mi attendeva un'altra cocente delusione???? L'unica era farsi coraggio e affettare:

CIMG4209

Gaudio e tripudio!!!! Il risultato era OTTIMO!!! Davvero, quando ho affondato il coltello e l'ho sentito affondare nella crosta croccantina, per poi incontrare il centro morbido e pieno... quasi quasi mi stavo per commuovere!! 
Denso ma non troppo, saporito ma non troppo, davvero il tipo di pane che piace a me! Il sapore dei semi di sesamo si sente in particolare nella crosta dove si sono un pò abbrustoliti, mentre i semi di girasole contribuiscono più alla texture che altro.... ma nel complesso lo ritengo un gran successo!!! E seguiranno altre prove e versioni, ora che ho infranto questo mio personale tabù del "a me il pane viene a mà di lastra di marmo"... bianco, con le olive, le cipolle, e chissà quante altre!!! Oh yesss!!!!
Si conserva anche bene, sono ormai 3 giorni che lo mangiamo e non è diventato orredamente duro, la crosa è un pò meno croccante ma nel complesso è assolutamente ok. Un bel pezzo l'ho congelato per vedere come reagisce a congelamento/scongelamento (così, magari se va ok potrei cuocerne di più in una volta sola e averne un pò di scorta...) Vedremo!!!

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails