Verdure insolite... tacchino al sedano

L'idea che il sedano oltre che base da soffritto e condimento d'insalata potesse essere trattato come una verdura vera e propria, come un protagonista invece che solo una comparsa nel piatto, mi è venuta ad un ristorante psuedo-giapponese dove ho trovato un piatto di pollo e sedano che mi è piaciuto molto.
Ci ho messo tre tentativi, ma finalmente sono riuscita a crearne una mia versione che ho trovato soddisfacente!
In questo caso in realtà non è pollo come la mia ispirazione ma tacchino perchè è quello che avevo in casa, ma ritengo i due perfettamente intercambiabili... per cui procediamo con il piatto!

CIMG4073


1 cipolla e 1 mazzo di sedano piccolo, tagliuzzati e affettati, finiscono in padella con un pò d'acqua, brodo vegetale granulare, aglio e zenzero in polvere, coperchio chiuso per portarli avanti in cottura senza asciugare troppo - il secondo esperimento è fallito perchè cipolla e sedano si sono arrostiti e abbrustoliti e non era quello che volevo (per la cronaca, il primo esperimento non mi ha soddisfatto perchè ci ho aggiunto della salsa di soya che non ci sta affatto).
Nel frattempo taglio a quadrettini le fettine di tacchino, e quando le verdure si sono ammorbidite, le aggiungo in padella (eventualmente aggiungo acqua se necessario) assieme a un pò di sale e zenzero in polvere. Cuociono col coperchio per un pò....

CIMG4074

Nel frattempo ho messo ad ammollare degli spaghettini di riso in una ciotola d'acqua fredda, per ammorbidirli. Ora, su questo aprirei una parentesi. Per anni e anni li ho sempre preparati sulla falsariga della nostra pasta, cioè tuffandoli nell'acqua bollente, con risultati per lo più disastrati e appiccicosi, che mi lasciavano con masse di spaghettini stracotti e collosi che non si mescolavano bene con il condimento/resto del piatto. Poi ho visto su internet qualcuno che li ammollava in acqua, per poi cuocerli velocemente in padella con il condimento, ottenendone qualcosa di meglio mischiato, non stracotto... possibile che fosse questa la risposta?? Ebbene sì, posso dire: FUNZIONAAAAA!! Con mia grande gioia, gli spaghettini vengono mille volte meglio cosi!!! Per cui: ammollo in acqua fredda minuti, e poi via in padella!

CIMG4076

Il tacchino+sedano è cotto, e con l'aiuto di un filo di maizena trasformo il restante "sughetto" in una salsina che mi aiuterà a condire gli spaghetti...

CIMG4080

Poi smentisco subito quanto appena detto, e gli spaghettini non li aggiungo in padella a condirsi con il tacchino... per fare una cosa diversa, li saltello in padella con un filo d'olio e altro zenzero, finchè non hanno un filo di stuzzicante crosticina...

CIMG4081

Piatto finito: un pochino di salsina sugli spaghetti, e poi mescolo tutto assieme per un piatto unico di ispirazione orientale, che usa in modo diverso una verdura comunissima... io sono soddisfatta!

CIMG4085

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails