Come pain d'épices, un fallimento... però come torta speziata, non mi lamento!

Qualche giorno fa ha fatto il suo trionfale ingresso in casa mia una confezione di pain d'épices, un dolce che mi ricordo di aver mangiatotante volte da piccola, ma che non mi capitava di incontrare da un bel pò di tempo. Inutile dire che la suddetta confezione ha avuto vita breve, travolta dal mio ritrovato entusiasmo. Una volta finito però, ovviamente mi sono posta la domanda... e se me lo facessi in casa??? Da qui, una bella navigata su google in cerca di una ricetta che sembrasse ragionevole, e anche un salto al supermercato per comprare una teglia antiaderente da plum cake (ebbene sì, mai posseduta, mai fatto un plum cake o simili!)... ma i probleminon sono finiti. Scopro di avere in casa solo chiodi di garofano interi (e non in polvere) e idem per l'anice stellato... entra in scena il macinapepe di mia nonna:

DSCF6306


DSCF6308

... e almeno per quello che riguarda i chiodi di garofano siamo a posto! Funziona benissimo! Un pò più dura la lotta con l'anice stellato, che si rivela troppo grande... Avrei un macinapepe marocchino che funziona, però incautamente l'ho bagnato per pulirlo per cui è ko fino ad asciugatura ultimata... per cui mi arrangio come posso con questo povero anice....

DSCF6307

e di spezie ce ne metto qui dentro....

DSCF6310

poi il miele...

DSCF6314

DSCF6316

La lista degli ingredienti (un pò rimaneggiata)

250gr di farina
200gr di miele
50 gr di zucchero (non avevo quello di canna richiesto, per cui ho messo quello bianco... e 50 gr secondo me sono pochi, alla fine la torta non è dolce come ci si aspetterebbe)
10 cl di panna (che non avevo, per cui ci ho piazzato un'uovo con una logica assolutamente casuale)
50 gr di latte (aggiunti di testa mia per rendere l'impasto un filo più malleabile e riuscire ad amalgamare tutta la farina)
1 bustina di lievito
vanillina, cannella, zenzero, noce moscata, chiodi di garofano, anice stellato (a cui ho aggiunto pepe, cardamomo e coriandolo)... quantità non misurata (un paio di cucchiai totali?), e francamente, andrei a gusto... a me piacciono le cose speziate, ma volendo rimanere su un gusto un pò più soft....

DSCF6319

Mi si è cotta in circa mezz'oretta a 180°...

DSCF6323

DSCF6325

DSCF6326

Allora, la prova gusto... diciamo che se l'obiettivo era il pain d'épices, è un gran fallimento... troppe spezie, troppo poco dolce, troppo morbida... un disastro. Questo però non vuole affatto dire che sia un disastro come dolce... come torta speziata in sè, è buona!! Le modifiche voglio fare, al prossimo tentativo mi sono chiare... ma per ora non mi lamento! Anzi, è decisamente ora di mettere su una tazza di the e tagliarne un'altra fetta!!!

DSCF6329

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails